PRiVCY, la nuova criptovaluta anonima

Questa nuova criptovaluta anonima è stata presentata quasi a sorpresa in un annuncio sul forum di Bitcointalk pochi giorni orsono. In un ecosistema frenetico come quello delle criptovalute, nuovi progetti che puntano tutto sulla questione dell’anonimato e della privacy, vengono sempre visti di buon occhio.
E’ ancora troppo presto per valutare la qualità del progetto, non essendoci ancora un whitepaper da controllare (ne è previsto lo sviluppo tra qualche mese), ma la risposta della community è stata sorprendente. Le similitudini con DeepOnion sono molte.
Concentrando inizialmente tutta la community sul proprio server Discord, PRiVCY ha raggiunto centinaia di adesioni già dai primi giorni.

L’Airdrop di PRiVCY

Come ogni moneta anonima che si rispetti, è stato deciso di procedere alla distribuzione tramite Airdrop anziché ICO. Questo per non avere il vincolo dei finanziatori e per rimanere nell’ottica della distribuzione libera.
L’Airdrop di PRiVCY è partito il 2 giugno 2018 e durerà, con scadenza settimanale, per 20 settimane consecutive. In ogni round verrà distribuita una certa somma di $PRiVCY a tutti i membri registrati all’Airdrop tramite il canale Discord della community. Dopo le prime 10 settimane, verranno premiati durante la distribuzione, gli “holder” ovvero quelli che hanno mantenuto una buona somma di PRiVCY fin dall’inizio dell’Airdrop. Questi utenti riceveranno una percentuale maggiore di monete.

Giornalmente vengono effettuati dei giveaways, premiando con piccole somme di PRiVCY i partecipanti. Spesso si tratta di azioni semplici, come retweettare un messaggio o lasciare un feedback da qualche parte. Un modo semplice per guadagnare qualche PRiVCY nelle prime settimane.

E’ stato soprendente vedere PRiVCY presentarsi sul suo primo (piccolo) exchange a pochi giorni dal lancio. Si tratta di Crex24 e già supporta lo scambio BTC/PRiVCY. I volumi sono ancora molto bassi chiaramente, ma i primi scambi stanno già avvenendo, soprattutto tra chi ha minato questa moneta nei giorni scorsi.

L’algoritmo di PRiVCY

PRiVCY è una criptovaluta anonima ibrida, ovvero che supporta sia il PoS (Proof of Stake) che il PoW (Proof of Work).
Precisamente ecco nei dettagli dei due algoritmi, le specifiche tecniche:

PoW
X13 Algo
Blocchi 1 – 1000 – 10 $PRiV / blocco
Blocchi 1001 + > – 7 $PRiV / blocco
Payout / halved until PoW is phased out

PoS
60s target blocco
primo anno = 10%
secondo anno = 7%
terzo anni = 5%
quarto anno e successivi = 1%

PRiVCY è davvero una criptovaluta anonima?

Fino a che non sarà presentato il whitepaper non possiamo garantirlo per certo, ma sembrerebbe proprio di si. Il wallet integra TOR nativamente, con il supporto agli stealth address integrato (indirizzi nascosti). Questo ci può bastare inizialmente per garantire l’anonimato minimo alle nostre transazioni, rendendo il tutto nascosto ad occhi indiscreti. Il tutto molto simile alla tecnologia DeepSend che arriverà presto su DeepOnion.

Il wallet è disponibile presso il sito ufficiale, ed è disponibile per tutti i sistemi operativi più comuni. L’anno prossimo sarà rilasciato anche per sistemi mobile.

Leave a Reply

avatar
  Iscriviti  
Notifica a
Pablito Bitcoin

La nostra Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti