L’ ATM Bitcoin, ovvero Il Bancomat dei Bitcoin

Quante volte ci siamo chiesti: “Ma come faccio a comprare bitcoin facilmente?” oppure abbiamo detto “Si ma le criptovalute non prenderanno mai il sopravvento perché sono troppo tecnologiche”. Bene, a tutte queste domande e dubbi è arrivato in soccorso, il Bancomat dei Bitcoin o, come meglio conosciuto, l’ ATM Bitcoin.

Spesso ci può capitare di dover cambiare del denaro contante in criptovalute, ma non vogliamo lasciare tracce su nessun exchange. Cosa facciamo in questo caso? Chi è più “geek” sicuramente proverà ad acquistarli tramite qualche venditore su una rete di compravendita come localbitcoins, ma i “comuni mortali”?
Negli Stati Uniti, famosi per la loro lungimiranza, avvengono già migliaia di transazioni negli oltre 1900 ATM Bitcoin presenti nella nazione. Noi italiani, che cerchiamo disperatamente la ricorsa ai nostri amici d’oltreoceano, possiamo contare solo su 28 punti sparsi per il nostro territorio.

Ma come funziona il Bancomat dei Bitcoin?

Innanzitutto iniziamo col dire che questi dispositivo assomigliano a dei veri e propri Bancomat. La procedura è molto semplice ed altrettanto veloce, basterà recarci presso uno di questi punti vendita muniti di:

  • documento d’identità (attenzione, non è sempre richiesto!)
  • qr code del proprio wallet (in alternativa verrà fornito un paper wallet dall’ATM Bitcoin)
  • denaro contante (i distributori NON accettano carte di credito o prepagate)

    La fase di compravendita utilizzando l’apparecchio in questione è, generalmente, molto semplice ed intuitiva. Non è però sempre uguale perché chiaramente esistono svariati modelli di ATM Bitcoin.

La diffusione degli ATM Bitcoin in Italia e nel Mondo

Come precedentemente accennato, in Italia siamo ancora indietro rispetto a diverse parti del mondo. Rispetto al Canada (555 ATM Bitcoin) e l’Austria (189 ATM Bitcoin), l’Italia si classifica molto più in basso nella classifica con soli 28 ATM Bitcoin (per carità, sempre meglio di paesi come il Brasile e l’India che ne contano solo 1 a testa!).
Nella mappa sottostante possiamo vedere a grandi linee la diffusione degli ATM Bitcoin nel nostro paese:

bancomat dei bitcoin atm bitcoin

Per verificare tutti gli ATM Bitcoin presenti nel mondo, vi consiglio di visitare il sito Coin ATM Radar, sempre aggiornato e puntuale.

Quali sono le commissioni del Bancomat dei Bitcoin?

Chiaramente, come tutte le belle cose, un punto negativo ci dovrà pure essere.. Purtroppo le commissioni, per il tipo di servizio offerto, non sono definibili “basse”.
C’è da premettere che ogni rivenditore decide per se le commissioni da applicare che, generalmente, oscillano tra il 7% ed il 9%.
E’ ovvio che le commissioni non possono essere paragonabili a quelle che abbiamo comprando direttamente da un Exchange versando i nostri soldi, per esempio, tramite bonifico. Però paragonando le sopracitate commissioni a quelle di localbitcoins… Beh, la differenza non si nota quasi!

Leave a Reply

avatar
  Iscriviti  
Notifica a
Pablito Bitcoin

La nostra Newsletter

Iscriviti per ricevere aggiornamenti